LACASADIPIETRA T. +39 393 4270755 - P.IVA 01565630462 contact

Gumdesign racconta La Casa di PietraLa Casa di Pietra e' la storia di come gli oggetti - quelli analogici - sono ancora in grado di parlarci...


by Laura Traldi

GUMDESIGN RACCONTA LA CASA DI PIETRA

La Casa di Pietra e' la storia di come gli oggetti - quelli analogici - sono ancora in grado di parlarci. E quanto piu' nascono da storie condivise tanto di ci fanno innamorare.

Da mostra a impresa

Lo abbiamo capito nei quattro anni spesi lavorando a questo progetto. La Casa di Pietra e' nata come una mostra per una fiera di settore per mostrare, attraverso oggetti evocativi, un rinnovato ruolo del marmo nelle nostre case. Ma si e' poi trasformata - proprio in virtu' della forza prorompente della sua narrativa - in un'impresa collettiva radicata sul territorio (e candidata al Compasso d'Oro 2018).
La Casa di Pietra che realizzammo per Marmomac nel 2014 nacque per recuperare le piccole storie d'Italia disperse sul territorio ma sempre molto vive tra le persone. Concretamente, si e' trattato di progettare e realizzare una serie di oggetti, ciascuno con una storia precisa alle spalle, in marmo unito e altri materiali, lavorando con coppie di artigiani provenienti da diverse regioni d'Italia.

Da cultura a commercio

Sara' stata la spontaneita' dell'approccio, il chiaro intento culturale e non commerciale, la sintonia che emergeva dalla squadra coinvolta. Sta di fatto che invece di scomparire dopo il Marmomacc La Casa di Pietra ha cominciato a girare il mondo come mostra a se' stante. Con curatori che di volta in volta ci suggerivano di ampliare le collezioni, inserendo nuovi artigiani e aziende.
E cosi', quasi per caso, l'evento culturale e' diventato un'impresa.

La poesia degli oggetti

Avremmo potuto scommettere sui numeri, ma non lo abbiamo fatto. Al contrario, abbiamo continuato a concentrarci su oggetti funzionali, iconici e poetici che riuscissero a contenere una loro anima interiore e che richiedessero il "contatto" con l'essere umano. E questo ha pagato. Le collezioni sono passate da 10 a 50 per un totale di circa 200 oggetti; gli artigiani sul territorio sono diventati 34, ognuno pronto a raccontare la propria storia, utilizzare materiali e tecnologie diverse - dall'alto artigianato al digitale - applicare le proprie sensibilita' creando una vera e propria fabbrica diffusa su territorio nazionale.
Oggi le collezioni sono acquistate e utilizzate sia da privati e professionisti che da grandi aziende del complemento d'arredo. Ad aprile apre il primo punto vendita a Milano in partnership con Meroni&Colzani che utilizzera' le collezioni per le sue ambientazioni d'arredo in uno splendido spazio dietro al Museo del Novecento.

Imprese e societa'

Ma, anche se sembra un parolone, La Casa di Pietra e' anche un progetto sociale oltre che imprenditoriale. Perche' il contatto con il mondo della piccola produzione stimola sensibilita' percepite nei laboratori, dove tutto si recupera. Perche' lavorare insieme attiva percorsi trasversali tra persone e materiali, accresce la conoscenza di tutti e diffonde quel patrimonio italiano del "saper fare" e del "pensare", un processo creativo/produttivo. La Casa di Pietra diviene cosi' una piccola enciclopedia visiva di tecniche, materiali, lavorazioni e sensibilita'; quel tessuto da sempre presente in Italia, purtroppo dimenticato da molti, unica nel panorama internazionale¬Ľ.

Gli autori e il progetto
Gumdesign, Laura Fiaschi e Gabriele Pardi, designer

Dall'anno scorso coordinano il Master in Design dell'Innovazione e del Prodotto per l'Alto Artigianato allo IED di Firenze. La Casa di Pietra ha ricevuto il Best Communicator Award 2014 nella sezione "Design" a Marmomac; e' stata selezionata Adi Design Index 2016 e concorre al Compasso d'Oro nella sezione "Ricerca d'Impresa" 2018; è finalista con la collezione Impronte al Meneghetti International Art Prize 2018.